Anche per quest’anno è stato prorogato il bonus ristrutturazione 2022, la proroga permetterà a chi vorrà ristrutturare casa di usufruire per tutto l’anno della detrazione fiscale del 50% sull’IRPEF per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio o in edifici singoli.

Il bonus ristrutturazioni 2022 è un incentivo che vuole favorire la riqualificazione ed il recupero del patrimonio edilizio e per questo interessa numerosi interventi racchiudibili in tre macro aree:

  1. interventi di manutenzione straordinaria
  2. restauro e risanamento conservativo
  3. ristrutturazione edilizia

OPERE DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA FINANZIATE CON BONUS RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA 2022

Gli interventi di manutenzione straordinaria finanziabili con il bonus ristrutturazione 2022 prevedono la realizzazione di opere necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari e tecnologici con il vincolo che non vadano a modificare la volumetria complessiva degli edifici e non comportino mutamenti delle destinazioni d’uso.
Tra gli interventi di manutenzione straordinaria coperti dal bonus 50 rientrano anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere, anche se comportano la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico, a condizione che non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso.

Nei lavori di ristrutturazione straordinaria rientrano anche gli interventi finalizzati al risparmio energetico come ad esempio l’isolamento delle pareti con cappotto termico o il rifacimento del tetto con sostituzione dell’intera copertura e modifica della pendenza delle falde con o senza aumento di volume. Ma non solo, anche la realizzazione di un impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 – ex legge 46/90) come un impianto di riscaldamento radiante a pavimento o a soffitto è considerato opera di manutenzione straordinaria.
Le soluzioni isolanti di Isolconfort possono quindi rientrare all’interno dei lavori che beneficiano del bonus ristrutturazioni 2022.

RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

In questa tipologia di interventi che beneficiano del bonus ristrutturazioni 2022 sono compresi gli interventi finalizzati a conservare l’immobile e assicurarne la funzionalità per mezzo di un insieme di opere che, rispettandone gli elementi tipologici, formali e strutturali, ne consentono destinazioni d’uso con esso compatibili come ad esempio lavori mirati all’eliminazione e alla prevenzione di situazioni di degrado, all’adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti o all’apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali.

Anche in questo contesto le soluzioni Isolconfort possono contribuire alla realizzazione delle opere.

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA CON BONUS CASA 2022

La proroga del bonus ristrutturazione 2022 permette la detrazione del 50% anche degli interventi di ristrutturazione edilizia rivolti a trasformare un fabbricato mediante un insieme di opere che possono portare a realizzare un edificio del tutto o in parte diverso dal precedente.

Tra i lavori di ristrutturazione sono compresi la demolizione e il rifacimento dell’immobile con il vincolo del mantenimento della stessa volumetria, ma anche altri interventi come la trasformazione di una soffitta in mansarda o la modifica della facciata. Non è invece prevista una detrazione per i lavori e i materiali impiegati per l’ampliamento di un edificio soggetto a ristrutturazione.

La coibentazione di edifici in ristrutturazione può essere realizzata con i materiali isolati Isolconfort.

Oltre queste tre principali aree di intervento il bonus ristrutturazioni 2022 è riconosciuto anche per altre opere come:

– interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;

– lavori finalizzati all’eliminazione di barriere architettoniche e a favorire la mobilità interna ed esterna dell’abitazione per le persone con disabilità gravi;

– interventi adottati per prevenire il rischio del compimento di atti illeciti;

– interventi finalizzati alla cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico.

– interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia

– interventi per l’adozione di misure antisismiche, con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica.

– interventi di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte a evitare gli infortuni domestici.

Risulta chiaro che il bonus ristrutturazioni 2022 sia un’agevolazione fiscale che può essere applicata a numerosi interventi. Si tratta di un incentivo tra i più longevi fra i numerosi bonus casa messi in campo dal governo in questi anni, seppur meno vantaggioso di altri bonus edilizi come il superbonus 110% o il bonus facciate. La normativa prevede che le detrazioni per ristrutturazioni vengano suddivise in 10 quote annuali di medesimo importo con un massimale di spesa fissato a 96.000€

Per approfondimenti rimandiamo al sito dell’Agenzia delle Entrate dove è possibile scaricare la guida completa dedicata al bonus ristrutturazioni con detrazione al 50% e ricordiamo che è sempre opportuno avvalersi della consulenza di professionisti di settore che oltre a suggerire gli interventi effettuabili, possono indicare i prodotti più idonei per ottenere il miglior risultato.

bonus-edilizia-ristrutturazioni-50

Molti sono i materiali Isolconfort che si prestano alla modifica, al rinnovo e al miglioramento energetico degli edifici e quindi ideali in interventi di ristrutturazione, i materiali isolanti Isolconfort sono distribuiti da numerose rivendite nel territorio.

SCOPRI IL PRODOTTO PIU’ ADATTO ALLE TUE ESIGENZE CON IL NOSTRO CONFIGURATORE